Maurizio Volpes:“Continuiamo a dare il giusto Valore alle Persone per il Bene del Paese”

“È importante parlare del valore delle persone. Ora aprire con una frase di un altro non è sempre bello, ma questa è una frase un po’ particolare, è una frase che io apprezzo molto e mi piace ripeterla ‘la maggior parte degli uomini sembra vivere secondo i propri sensi piuttosto che secondo la propria ragione’. È una frase che ha pronunciato San Tommaso, quindi che risale a parecchio tempo fa, ma è un concetto sempre attuale. Oggi molti di noi ragionano con la propria testa e molti ragionano coi propri sensi, e i sensi talvolta sono fallaci. Nel campo della prevenzione, noi, come associazione di ingegneria e come studio di progettazione, pensiamo ai nostri lavoratori e viviamo serenamente se abbiamo un clima buono, ottimo, partecipativo da parte dei nostri collaboratori. La crisi iniziata a marzo chiaramente ci ha messo davanti a delle scelte. Ora la scelta di un’azienda normalmente è quella di perseguire il suo vantaggio economico. Noi non lo abbiamo voluto fare di proposito. Non abbiamo utilizzato casse integrazione, non abbiamo fatto spendere ferie ai nostri dipendenti e non li abbiamo costretti a prenderle. Abbiamo scelto di attivare per un periodo utile, quello necessario, lo smart working con i nostri collaboratori, e li abbiamo dotati, attrezzati, seguiti, abbiamo continuato a portare avanti la nostra attività sinergicamente. Non è stato facile, non è stato economicamente semplice, ma siamo contenti di averlo fatto. Per questo sono estremamente felice del riconoscimento che oggi mi avete voluto dare, a me come portavoce della mia struttura aziendale. A noi non serviva mettere in cassa integrazione, potevamo supportare i nostri dipendenti senza farli sentire abbandonati alla cassa integrazione, facendoli lavorare, per quanto era possibile, ancora con l’azienda e per l’azienda, e così facendo abbiamo lasciato invece le risorse disponibili a chi ne aveva un reale bisogno. Abbiamo lavorato in smart working per quanto possibile, poi abbiamo pensato a mettere in ordine l’ufficio, con sanificazioni ripetute, attraverso la dotazione di tutti gli standard di sicurezza, di prevenzione e di contenimento; abbiamo adottato tutti i protocolli comunicativi con gli interni, con gli esterni, ecc. e abbiamo ricominciato a lavorare. Certo, ripeto, non è una cosa semplice, e la nostra è un’azienda medio piccola; però spero che il nostro piccolo sforzo sia servito a qualcuno per poter utilizzare fondi a disposizione che altrimenti per noi sarebbero stati sprecati, e auspico che sia le persone che le aziende mantengano e trovino la forza di resistere. Mi auguro infine che anche chi ci guida nel nostro Paese abbia la stessa nostra umiltà, la stessa nostra efficacia nel perseguire il bene comune, ciò che noi abbiamo voluto continuare a fare nella nostra azienda e che continueremo a fare in futuro”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts