Mario Suglia: “Valori saldi per un futuro radioso”

Innanzitutto, voglio esprimere sincero ringraziamento a Paolo Crisafi (Presidente di Remind e di NewsReminder) e a Carlo Corazza (Direttore del Parlamento Europeo – Ufficio Italia) per il Premio Buone Pratiche conferitomi.

Agire “buone pratiche” non è mai scontato, soprattutto in questo periodo in cui la confusione spesso offusca la speranza.

È necessario avere ben saldi i propri valori e tenere viva, anzi alimentare continuamente, la visione: è questo che può concederci il lusso del sogno e di farci sperare in un futuro di luce.

Per le imprese questo è il periodo della “riconfigurazione”: hanno bisogno di ripensare la propria identità.

La domanda “perché” viene prima di ogni altra domanda (cosa, come, chi, …). Il “perché” è quel filo che tiene unite, in modo coerente, tutte le azioni dell’Uomo e delle imprese. Quell’agire che, oggi, più che mai, ha bisogno di colorarsi di bellezza, esattamente quella “bellezza che salverà il mondo”. Sì, proprio come quell’ “idiota gentile” ci ha insegnato, abbandoniamoci alla bellezza, ricerchiamo il “perché”, l’identità, delle nostre imprese. Diamo all’identità dell’impresa rappresentazione in modo da generare relazioni “belle e gentili” con tutti gli stakeholder e i territori.

Come ho accennato nel mio breve intervento al convegno da Voi organizzato per il Natale di Roma, l’identity design, e il brand in particolare, ha un’enorme forza perché consente alle imprese, non tanto di distinguersi dalle altre, ma di creare relazioni autentiche con le varie comunità a cui si rivolge e, persino, con i loro competitor.

La bellezza salverà il mondo? Sicuramente sì! Ma anche “la bellezza salverà le imprese”!

Grazie per questo onore e riconoscimento che mi avete dato.

 

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts