Jean-Poul Fitoussi al Premio Internazionale Buone Pratiche

Premio Internazionale Buone Pratiche per l’economia a Jean-Paul Fitoussi, economista e docente, da sempre impegnato a creare ponti e sinergie in Europa non solo mettendo al servizio della ricerca e della didattica la sua alta professionalità ma assolvendo al ruolo di osservatore libero e attento alle dinamiche economiche europee. Sostenitore della linea svolta con grande intelligenza a capo della Bce da Mario Draghi, ha condiviso pienamente le politiche finalizzate al sostegno dell’area europea senza alcun Paese dominante. Acuto analista, libero da pregiudizi e ideologie, ha sempre anteposto la lucidità delle sue intuizioni a qualsiasi interesse di parte confrontandosi con libertà e dinamismo con le problematiche più profonde a livello economico.

Durante la premiazione Jean-Paul Fitoussi ha così dichiarato: “È un grande onore essere stati scelti per ricevere questo premio e ringrazio sinceramente il Parlamento Europeo Ufficio Italia, la Giuria e Paolo Crisafi per questo. Il nome del premio è un bel programma, perché in fondo ciò che conta in ogni lavoro, in tutte le relazioni sociali, sono le buone pratiche. Per l’economista, determinano la produttività del Paese. Per le relazioni sociali e politiche determinano la distanza tra il dire e il fare, cioè la fiducia che le persone hanno nelle loro istituzioni, e le persone in se stesse. Tutti gli studi hanno dimostrato che la fiducia è un elemento essenziale del benessere dei popoli, una delle principali determinanti del buon funzionamento del Paese. C’è tutto questo dietro la frase “buone pratiche”, e posso quindi apprezzare l’onore che mi è stato dato dalla consegna di questo premio

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts