Lucia Azzolina: “Impariamo a lavorare non sull’Emergenza, ma sulla Prevenzione”

Nonostante le mille difficoltà e incertezze di questo momento di crisi, siamo riusciti a salvare l’anno scolastico.
La scuola non era pronta alla didattica a distanza, eppure, noi, come Ministero dell’Istruzione, abbiamo messo in campo le migliori pratiche per venire incontro ai nostri studenti e ai nostri insegnanti.
Inoltre, con la collaborazione di Re Mind e del suo Presidente Paolo Crisafi, abbiamo lavorato sugli spazi, sugli ambienti interni degli edifici scolastici, nell’ottica di un loro efficientamento.
Al riguardo, questo Paese deve imparare a lavorare non sull’Emergenza, ma sulla Prevenzione.
Inoltre, grazie alla reintroduzione dell’educazione civica come insegnamento delle scuole, si è posto un focus importante sull’educazione ai sentimenti e all’affettività.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts