Simona Baldi: “L’Arte ha bisogno dell’Economia”

“Io parlo da gallerista di una piccola realtà, nasco tre anni fa in un concept store, uno spazio vicino a piazza del Popolo a Roma, più precisamente in via di Ripetta, una via che tradizionalmente è dell’arte. Ho sempre creduto che le sinergie fossero la forza per ovviare a ogni tipo di problema, e quindi promuovere l’arte e tutte le forme della creatività è sempre stato il mio obiettivo. Credo davvero che per affrontare questa situazione che nessuno avrebbe mai potuto nemmeno immaginare, il segreto sia proprio di cercare un successo non individuale ma assolutamente sinergico, e da qui tutti noi dobbiamo porci l’obiettivo di ricercare una soluzione comune.

Nel mio contesto poi promuovo l’arte soprattutto quella dei giovani artisti, proprio per dare una base pratica a quello che l’arte poi necessita: tutto quello che è la produzione artistica, di base, deve avere poi qualcuno che la sostenga e la promuova. La componente commerciale, che a volte è considerata quella più venale e quella che molti artisti cercano di evitare, di scansare, alla fine è poi quella che permette all’arte di continuare, di resistere, e questo nel mio piccolo è quello che cerco di fare e continuerò a fare con la mia buona pratica”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts