Claudia Scarcella al Think Tank Remind “Politiche Industriali in Armonia con il Creato”

E’ intervenuta al Think Tank Remind “Politiche Industriali per lo Sviluppo e la Messa in Sicurezza dei Territori e delle Città per il Benessere delle Persone in Armonia con il Creato” Claudia Scarcella, che ha affermato:

“RICS -The Royal Institution of Chartered Surveyors – è un organismo professionale globale, con una storia di oltre 150 anni, che promuove e applica i più elevati standard internazionali nella valutazione, gestione e sviluppo di terreni, immobili, costruzioni e infrastrutture. Conta ad oggi 134.000 membri in 148 Paesi, operanti in tutti i settori della filiera Real Estate. In Italia si contano ad oggi circa 600 membri in 20 settori di specializzazione.

La missione di RICS è di operare nell’ interesse pubblico ed assicurare che i mercati lavorino nel migliore interesse della società per generare un un cambiamento positivo e affrontare le sfide principali che oggi si pongono nell’ ambiente costruito e naturale. Questo attraverso la creazione di standard di settore, etici e comportamentali  globali, le proprie certificazioni professionali di elevata qualità, la messa a disposizione di tutta la comunità mondiale di approfondimenti, ricerche e studi estremamente affidabili.

I valori, la missione e l’impegno di RICS per l’ambiente costruito e naturale si inquadrano perfettamente nelle attività di condivisione e promozione dei 10 Comandamenti della “Laudato Si” e nelle politiche industriali promosse da Remind per lo sviluppo, la sicurezza e dei territori e delle città per il benessere delle persone e del Creato.

La dimensione globale e l’impegno collegiale di RICS può rispondere alle sfide della crisi socio-ambientale presentate in  tutti e tre gli ambiti della “Laudato SI” : Comprendere la dimensione della crisi della Casa Comune, determinarne e riconoscerne le cause profonde, definire i nuovi paradigmi del vivere e dell’abitare, del progresso tecnologico e della finanza sostenibile, ma in particolare agire per  concorrere a creare e diffondere una cultura  profonda a difesa delle “ricchezze culturali dell’umanità” rappresentati dall’ambiente urbano, gli spazi pubblici e le abitazioni, le infrastrutture fisiche e digitali per una migliore qualità della vita umana e a tutela delle future generazioni”.

 

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts