Francesco Di Filippo all’incontro “GRAND (TOUR)ISMO ITALIA” Remind

All’incontro “GRAND (TOUR)ISMO ITALIA” Remind del 27 settembre 2021 è intervenuto il Coordinatore Tecnico della Commissione Turismo della Conferenza delle Regioni Francesco Di Filippo, che ha così dichiarato:

“Saluto tutti e ringrazio per l’invito al Grand (Tour)ismo Italia.

In sintesi, il contributo della Conferenza delle Regioni, in primo luogo sui temi degli investimenti per l’ammodernamento delle strutture ricettive e su quello del digitale, ha portato allo stanziamento di numerosi fondi, in linea con le richieste del PNRR.

Lo sviluppo del cosiddetto turismo digitale è inoltre ormai uno dei punti forti a cui dobbiamo puntare e questo si realizza, fra le altre cose, nella piattaforma integrata per l’informazione, la promozione e la commercializzazione. A questo riguardo, la raccolta dei dati statistici è fondamentale, così anche come il codice unico identificativo regionale, il database delle strutture ricettive. Su quest’ultimo punto, nello specifico, c’è stato un decreto del Ministero del Turismo su cui abbiamo lavorato insieme all’Ufficio legislativo.

Nel complesso, quelli elencati sono tutti argomenti al centro di un accordo di programma condiviso tra lo stesso Ministero e la Commissione Turismo e che hanno dato degli outlook positivi importanti che a breve condivideremo.

La piattaforma digitale nazionale e la sua interoperabilità sono pertanto fondamentali per la valorizzazione e la promozione degli stessi turismi, come il cicloturismo, il turismo lento, quello eno-gastronomico e dei borghi, che abbiamo incentivato sempre in collaborazione con l’attività ministeriale.

Quello che sicuramente non possiamo ora rinviare è invece un piano di posizionamento strategico dell’Italia sulla scena internazionale, con il rilancio del Made in Italy e del turismo di alta fascia.

Ultimi due temi di grande rilevanza riguardano, da una parte, l’attuazione di un aggiornamento della regolamentazione turistica, in primo luogo in merito alla questione delle guide turistiche, e, dall’altra, l’impegno ad elevare il livello di qualità della governance, da considerare sempre nell’ottica di un raccordo tra le Regioni italiane e il Ministero.

Tramite una stretta collaborazione tra le Regioni Italiane e il Ministero, quest’ultimo ha infatti la possibilità di valorizzare appieno quello che sono le professionalità radicate nei nostri territori.

Ancora complimenti per l’iniziativa e grazie di questa opportunità.

Un saluto anche a nome del Coordinatore della Commissione Politiche per il Turismo della Conferenza delle regioni Daniele D’Amario che mi ha delegato in questa occasione quale Coordinatore Tecnico della stessa Commissione”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts