Vito Bardi all’incontro “GRAND (TOUR)ISMO ITALIA” Remind

All’incontro “GRAND (TOUR)ISMO ITALIA” Remind del 27 settembre 2021 è intervenuto il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, che ha così dichiarato:

“Il lavoro di questi mesi del ministro Garavaglia ha colto in pieno le necessità di ripartenza del turismo italiano piegato dal coronavirus.
Gestire l’emergenza con sostegni specifici è stato importante perché salvare il turismo significa salvare uno dei settori chiave dell’economia italiana.
La parola d’ordine, finché non saremo tutti vaccinati, è “operare in sicurezza”.
Una sfida che vede protagoniste le istituzioni insieme a operatori e associazioni.
L’istituzione di un ministero che si occupi dell’industria del turismo può favorire l’abbattimento di gap sia strutturali che digitali, e di fatto conferisce identità e dignità a un settore strategico per il posizionamento del “prodotto” Italia a livello internazionale.
La tecnologia svolge un ruolo chiave, sia nella promozione che nell’analisi e monitoraggio del settore, che nel miglioramento del sistema dell’offerta e dei servizi, anche attraverso la maggiore interoperabilità delle piattaforme tecnologiche che oggi più che mai portano concreti vantaggi al turismo.
E’ dal nostro insediamento alla Regione Basilicata che stiamo lavorando all’innovazione e al consolidamento del “brand Basilicata” concepito sin dall’inizio come tassello importante del “brand Italia”.
Siamo pronti a cogliere le opportunità della auspicata rivoluzione digitale a guida centrale, con un ruolo forte dell’Enit quale soggetto aggregatore della promozione digitale del sistema Italia.

Vorrei sottolineare che anche in Basilicata non mancano le specifiche competenze e il coraggio per cambiare le cose in meglio. Stiamo perseguendo i vari obiettivi in maniera costante e graduale.
La stagione estiva lucana ha registrato numeri sicuramente confortanti, raggiungendo in alcune destinazioni il tutto esaurito, non solo nei weekend. Quest’anno abbiamo salutato con ottimismo l’apertura del Ponte Tibetano più lungo del mondo a Castelsaraceno, un nuovo grande attrattore che sta facendo registrare numeri record.
Mare e montagna lucana sono state meta di turisti alla ricerca di quelle emozioni uniche che solo il nostro territorio può garantire. Matera conferma il suo ruolo con una presenza di turisti stranieri che non era assolutamente scontata, viste le condizioni dettate dalla pandemia. Pur consapevoli che non siamo ancora fuori dall’emergenza covid, possiamo essere fiduciosi.
Facendo leva sulla necessità di vivere spazi aperti scaturita dopo il lockdown, abbiamo promosso una Basilicata “green” da vivere in sicurezza e con piena libertà di movimento.
Molte cose sono cambiate con il Covid. Per questo motivo la celebrazione della Giornata mondiale turismo impone una riflessione da parte di tutti gli attori sulle nuove direttrici di sviluppo.
Per essere fonte di reddito il turismo deve stringere sempre più il connubio con le esigenze di tutela del pianeta, di valorizzazione di peculiarità e delle culture, di tutela della biodiversità. Per mantenere i posti di lavoro è necessario disegnare linee di sviluppo praticabili e riconvertire le professionalità attraverso una formazione mirata pensata per una efficace ripresa in condizioni di sicurezza. Anche in Basilicata stiamo rafforzando il “turismo lento”, un nuovo modo di viaggiare sempre più diffuso, in risposta alle esigenze di sicurezza e alla frenesia della nostra quotidianità. La Basilicata verde è sempre più meta ideale per rilassarsi e prendersi un po’ di tempo per ammirare le bellezze naturali, in un contesto autentico, incontaminato e ricco di esperienze. Puntiamo alla crescita delle eccellenze green e sostenibili e del turismo enogastronomico. Anche noi sposiamo l’idea di un turismo come volano di crescita inclusiva, argomento della Giornata Mondiale del Turismo 2021 scelto dall’Organizzazione Turistica Mondiale delle Nazioni Unite.
Stiamo investendo sul cicloturismo: i meravigliosi paesaggi lucani sono percorribili e fruibili anche in bicicletta, attraverso oltre 1700 chilometri censiti in un’app diffusa in quattro lingue. Uno dei nostri itinerari è stato premiato da Legambiente in occasione dell’Oscar italiano del cicloturismo. Abbiamo realizzato un ambiente di gioco dedicato al Metapontino e alla Magna Grecia all’interno di Minecraft, il videogame più usato al mondo. Si tratta di un’autentica innovazione nel settore della promozione turistica.
È un’operazione di comunicazione e di “posizionamento” di una destinazione turistica in grado di presentarsi in modo nuovo, semplice e divertente, ai più giovani e attraverso di loro anche alle loro famiglie. Le straordinarie eccellenze culturali e paesaggistiche di un territorio antico con questa operazione diventano moderna attrazione. Con il contributo della nostra Agenzia di Promozione Territorial nel periodo pandemico abbiamo operato un graduale rinnovamento dell’immagine e della comunicazione, anche con il sostegno scientifico di esperti e la condivisione degli operatori del settore. Proprio quest’azione di condivisione è stata fondamentale per la definizione di un piano straordinario di intervento. In parallelo abbiamo anche lavorato per l’attivazione di uno strumento dedicato al prodotto “verde” e outdoor. Un quadro programmatico, questo, che ci consente di guardare al futuro con sempre maggiore incisività in un mercato con macro-dinamiche in forte evoluzione. La nostra ambizione è di posizionare la Basilicata sulla frontiera dell’innovazione. Siamo già partiti e contiamo di andare avanti passo dopo passo insieme agli operatori del settore, le istituzioni centrali e locali.
Ci attende un lavoro imponente al quale non possiamo sottrarci”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts