Ginevra Roscioni:“Buone Pratiche Legali per un mindset capace di Innovare”

“Ci tengo a ringraziare tutti, sono infatti orgogliosa di rappresentare un esempio di buona pratica internazionale proprio relativamente alle attività legali di impresa. In questo contesto così critico, l’essere stati in grado, come gruppo Prelios, di mettere in campo proprio le buone pratiche legali ci ha consentito di realizzare importantissimi progetti. Ad esempio rammento la velocità con cui, nonostante il Covid e nonostante il lock down, nei primi mesi di quest’anno abbiamo concluso due importanti operazioni di cartolarizzazione con garanzia pubblica e abbiamo finalizzato anche altre due ulteriori operazioni, sempre garantite dallo Stato, che dovrebbero concludersi entro la fine dell’anno. Tra l’altro una che riguarda il leasing e quindi è particolarmente innovativa. A queste operazioni si aggiunge poi il framework legale sulla base del quale è stata sviluppata la piattaforma che è stata denominata BlinkS per la cessione del credito, che è stata recentemente citata proprio dalla BCE come l’Amazon dei crediti deteriorati, che per noi è stato un grandissimo riconoscimento. Così come anche l’accordo, unico nel suo genere, con un’importante banca italiana, per la gestione di un portafoglio di crediti di circa 10 miliardi di euro nell’ unlikely to pay. Questi sono risultati importantissimi, che abbiamo raggiunto proprio nel 2020, e tutto ciò è stato possibile non soltanto grazie all’esperienza, naturalmente, maturata in questo settore, ma anche grazie al ricorso proprio delle cosiddette buone pratiche legali. Con questo voglio dire che il gruppo Prelios ha posto sempre particolare attenzione alle buone pratiche e all’innovazione, non soltanto appunto in questi settori, perché ricordo che siamo state tra le prime aziende italiane nel lontano 2018, ad avviare la modalità smart working per tutti i dipendenti e questo ha consentito al gruppo, proprio nel momento di maggiore difficoltà all’inizio del lock down, di estendere questa modalità per tutti i cinque giorni lavorativi, evitando così l’impatto negativo che questo ha avuto per tutti. Concludo dicendo che sicuramente il ricorso alle buone pratiche legali consente non soltanto di non inventare l’acqua calda ogni volta, ma soprattutto di avere un mindset capace di innovare e sfruttare, reinterpretando e adattando a tutte le nuove sfide che la realtà ci pone davanti ogni giorno, le esperienze passate, raggiungendo così migliori risultati in tempi brevi anche in periodi così critici come quello determinato dall’attuale pandemia”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts