Fabio Massimo Castaldo: “Apprezzo gli sforzi compiuti dai soci e organi di Re Mind”

Si è svolta l’Assemblea Nazionale di Re Mind Filiera Immobiliare presieduta da Paolo Crisafi. Ha indirizzato un messaggio di saluto Fabio Massimo Castaldo Vice-presidente del Parlamento Europeo “nonostante la terribile crisi pandemica abbia che ci ha colpito nell’ultimo anno, il Parlamento sta continuando la sua attività a pieno regime, discutendo e approvando le misure necessarie a proteggere i nostri cittadini e a rilanciare la nostra economia.

Rivolgo un saluto e un ringraziamento agli organizzatori dell’evento e rappresentanti di Re Mind, il Presidente Paolo Crisafi, e tutti i consiglieri delegati per il gradito invito”.

Ha proseguito Fabio Massimo Castaldo “desidero esprimere il mio apprezzamento per gli sforzi compiuti dai Soci e Organi di Re Mind per la diffusione e l’applicazione delle buone pratiche estere, e in particolare europee, in ambito nazionale e locale. Sono assolutamente convinto che, in un periodo così difficile come quello della emergenza sanitaria e economica che stiamo vivendo, sia indispensabile dare il buon esempio e condividere al massimo le proprie esperienze e competenze, per il bene di tutto il Sistema Italia” .

Ha aggiunto il Vice-Presidente del Parlamento Europeo “Il fine dell’associazione Re Mind, ovvero la promozione della conoscenza, l’applicazione e la diffusione delle buone pratiche internazionali globali, per proteggere i nostri cittadini, gli investimenti, le città e il turismo, è del tutto condivisibile e va incoraggiato.

Al momento, l’Unione Europea sta discutendo sull’approvazione del cosiddetto “Recovery Fund” o “Next Generation EU”, un piano da ben 750 miliardi che servirà a rilanciare l’economia di tutto il continente nei prossimi anni.

Questi fondi saranno messi a disposizioni degli Stati Membri in base a dei piani nazionali che saranno presentati all’inizio del prossimo anno e che avranno, come base, delle strategie di investimento soprattutto nel campo del digitale e dell’economia “green”.

Inoltre, la Commissione Europea ha lanciato quest’anno il programma “Renovation Wave”, ondata di ristrutturazioni, una strategia che mira al rinnovamento e alla riconversione energetica di ben 35 milioni di unità immobiliari entro il 2030 e che potrebbe creare fino a 160. 000 posti di lavoro verdi in più nel settore edile dell’UE”.

Ha concluso il Vice Presidente Fabio Massimo Castaldo “Il Parlamento Europeo, anche grazie al contributo tecnico che potrà offrire Re Mind, sarà in prima fila per diffondere la conoscenza dei principali processi di green building mediante i protocolli energetico-ambientali, rating system, internazionali e di green products per le forniture di materiali, prodotti e sistemi sostenibili, innovativi e ad alto valore tecnologico.

In questo modo potremo garantire ai nostri operatori e ai nostri imprenditori di utilizzare al massimo l’opportunità proveniente dal Recovery Fund e dal “Green Deal”.

Anche il Governo, dal canto suo, dovrà accompagnare il suo piano di investimenti con un adeguato aggiornamento normativo, per permettere, anche attraverso strumenti finanziari immobiliari, che i finanziamenti raggiungano tutto il suolo italiano.

Efficientare e mettere in sicurezza il patrimonio immobiliare pubblico e privato è una priorità’ da perseguire insieme al fine di condividere Politiche Immobiliari Europee e Nazionali.

Ringrazio ancora il Presidente Crisafi, e lo invito a continuare questo importante lavoro anche collaborando con il nostro solerte ed efficiente Direttore Ufficio Italia del Parlamento Europeo il dott. Carlo Corazza.

Un caro saluto a tutti voi”

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts