Ruggero Giannini: “L’avvio di un percorso di sviluppo all’insegna della trasparenza e della semplificazione la nostra priorità”

“Negli ultimi convegni a cui ho partecipato ho riscontrato un numero importante di potenziali investitori per il nostro Paese. Le loro richieste? Rendimenti, anche bassi, a medio-lungo termine, tempi certi e rischio urbanistico zero. Tutti elementi che purtroppo ora, in molti casi, mancano.

Nostra priorità deve essere pertanto, in quest’ottica, l’avvio di un percorso di sviluppo all’insegna della trasparenza, della semplificazione e delle certezze.

Nel nostro piccolo, siamo riusciti l’anno passato a portare a termine tre importanti strutture su Roma, di cui una, l’Hotel de la Ville, premiata Re Mind. Abbiamo quindi raccolto investimenti fondamentali che hanno visto la partecipazione di importanti players nei settori della gestione e della proprietà. Se però non verranno avviati quanto prima percorsi di trasformazione lineari e certi, attrarre questo tipo di investitori diventerà sempre più complicato.

Ricordando inoltre il nostro intervento in Senato, voglio ribadire come l’imprenditore possa sì correre dei rischi di mercato, facendo questi parte del mestiere, ma come non possa permettersi di correre anche quelli prodotti dall’inefficienza dello Stato e della Pubblica Amministrazione, i quali dovrebbero invece guidare lo stesso imprenditore affinché possa prosperare e contribuire a far crescere l’economia del Paese.

L’audizione parlamentare in questione si è rivelata comunque molto interessante, essendo stata infatti anche un’importante occasione di lavoro e di collaborazione con Re Mind, finalizzata al portare all’attenzione del Governo temi fondamentali. Mi auguro che quest’attività che stiamo portando avanti a 360 gradi, con esponenti della finanza, dell’industria e della P.A., possa dare i suoi frutti, portando un movimento e uno spirito di positività e di ottimismo in un momento così difficile.”

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts