Silvia Camisasca: “Pratichiamo la Responsabilità Sociale e Maturiamo il Senso Civico di Comunità”

“Ringrazio Carlo Corazza (Direttore dell’Ufficio Italiano del Parlamento Europeo), Paolo Crisafi (Direttore di NewsReminder) e tutta la giuria. In questi anni, in cui ho avuto il privilegio di spendere il mio tempo in una professione appassionante e coinvolgente, ho sempre cercato di non perdere di vista lo spirito originario dei primi passi e che tanto mi affascinava del giornalismo. La trasmissione, lo sforzo di comprensione, la tensione all’ascolto, componenti essenziali della comunicazione, contengono in sé un’idea molto forte di dinamismo, implicano quella stessa evoluzione che si ritrova oggi nella parola, forse abusata, di sostenibilità. Poco senso avrebbe il mio lavoro senza uno sguardo, e direi uno sguardo fiducioso, al futuro. Pensando al pianeta, a noi che lo abbiamo avuto in comodato d’uso a tempo determinato e a coloro che lo abiteranno, l’impegno per lo sviluppo sostenibile è la sfida su cui si misurerà il nostro grado di civiltà, il nostro senso di responsabilità, la nostra lungimiranza e l’intelligenza delle attuali strategie. E, inevitabilmente, questo è il terreno su cui saremo giudicati. Il mondo dell’informazione e della cultura, in nome dei valori attorno ai quali i padri costituenti si sono riconosciuti, ha il delicato e preziosissimo compito di contribuire ad una cittadinanza consapevole, che sappia praticare nel quotidiano la responsabilità sociale e maturare, in modo naturale direi, quel senso civico che ci rende parte della comunità”.

Silvia Camisasca, (Fisica e Giornalista “Avvenire” e “L’Osservatore Romano”)
Total
127
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts