Carlo Corazza alle “Giornate Remind della Bellezza & della Terra”

Carlo Corazza, Rappresentante del Parlamento Europeo in Italia, è intervenuto alle “Giornate Remind della Bellezza & della Terra”, così affermando:

“Ritengo che i 10 comandamenti della <<Laudato Sì>> siano pienamente in linea con il Green Deal europeo, con le politiche sull’economia circolare promosse dall’U.E., il cui principale obiettivo è tradurre questi fondamentali concetti in azioni concrete, al fine ultimo di far cambiare rotta a una nave alla deriva.

La drammatica crisi che stiamo vivendo è stata colta in questo senso dall’Europa come un’importante opportunità, per unirci e affrontare le grandi questioni del nostro tempo, in primis, appunto, quella ambientale e climatica. In questa direzione vanno appunto i fondi del Next Generation E.U.

È nostro compito lasciare un pianeta migliore per le future generazioni, scongiurando gli effetti disastrosi dei cambiamenti climatici, preservando la nostra grande biodiversità e adattando il lavoro e l’economia a questi obiettivi, per creare nuove prospettive e possibilità di occupazione.

Altro punto imprescindibile risiede, in questo senso, nello sfruttare al meglio le nostre importanti possibilità diplomatiche. Ricordiamoci infatti che per raggiungere la meta finale di una neutralità climatica entro il 2050 è fondamentale che tutti i paesi del mondo facciano la loro parte. Possiamo e dobbiamo dettare le regole, per portare i maggiori inquinatori a rispettare il loro impegno assunto in occasione dell’accordo sul clima di Parigi del 2015.

Ognuno può contribuire a questa grande sfida, ed è nostro dovere, come istituzione e classe dirigente, insieme a Remind, fare il possibile per includere attivamente i cittadini, per farli nuovamente appassionare al sogno europeo.

È il momento della responsabilità, una responsabilità che si potrebbe tradurre facendo riferimento al famoso mito di Prometeo: usiamo il fuoco che abbiamo a disposizione, non per distruggere ciò che abbiamo intorno, ma per illuminare la notte, per mostrare la via di una rinascita e di una ripresa comune”.

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts