On. Alessia Rotta alle “Giornate Remind della Bellezza & della Terra”

La Presidente della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori pubblici della Camera Alessia Rotta è intervenuta facendo presente che:

<<L’enciclica di Papa Francesco rappresenta una ineludibile sollecitazione etica e morale, per i non credenti, e religiosa, per i credenti, che chiama tutti ad una prova di responsabilità concreta nei confronti del nostro pianeta, e che si deve fondare sulla consapevolezza profonda del rapporto di reciprocità ed interconnessione non solo tra uomini e uomini, ma anche tra uomini e natura. L’evoluzione biologica che si è realizzata ed affinata nel corso di milioni e milioni di anni viene messa a rischio da egoismi voraci e visioni a breve o brevissimo termine, danneggiando il diritto delle future generazioni a vivere in un pianeta prospero come noi lo abbiamo conosciuto.
La politica ha chiaramente una enorme responsabilità, da molti punti di vista. Siamo tutti ormai consapevoli che la terra è la nostra casa comune e prendersene cura non è più una scelta, una possibilità, ma una strada obbligata, l’unica strada che abbiamo davanti a noi.
Ecco, la politica a mio avviso deve intervenire in due ambiti, strettamente collegati tra loro.
Da una parte deve disegnare un modello diverso di abitare questa nostra casa comune, e lo deve fare avendo una visione complessiva e tenendo bene a mente l’interconnessione di cui parlavo prima. Ma la visione da sola non basta, si deve tradurre in scelte concrete, nella stesura di leggi, norme e disposizioni, tenendo bene a mente che la cura del nostro pianeta è un aspetto trasversale che viene tirato in ballo sempre, basta volerlo vedere.
L’altro aspetto su cui la politica ha una enorme responsabilità, è quello della educazione, come viene riportato anche nell’ottavo comandamento “verde” dell’enciclica. Educare la cittadinanza non in senso paternalistico o didascalico, ma nel senso etimologico del termine, “tirando fuori” la consapevolezza che ogni essere umano ha dentro di sé, la consapevolezza di appartenere ad una famiglia umana che ha bisogno di essere curata e rispettata.
La collaborazione con Remind e il Settore Ecologia & Creato del Vaticano continuerà per monitorare l’applicazione dei 10 comandamenti Verdi nella economia reale anche dopo la conclusione dell’anno Laudato Si’, il 24 maggio pv. Per chiudere il mio saluto mi permetto di citare Papa Francesco, le cui parole condivido profondamente: “Peggio di questa crisi c’è solo il dramma di sprecarla”>>

Total
1
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts