Francesca Puglisi: “Defiscalizzazioni mirate per casse di previdenza per investire nei progetti strategici del Paese”

Intervento Sottosegretaria Puglisi @Re Mind-Filiera Immobiliare.

Il governo, durante il lockdown imposto dalla pandemia, ha cercato di non lasciare nessuno indietro, estendendo i meccanismi degli ammortizzatori sociali già esistenti e ampliando la platea dei destinatari fino alle microimprese, ai lavoratori autonomi e a quelli intermittenti con una serie di indennizzi.

Per quel che riguarda nello specifico la filiera immobiliare, nel Decreto Rilancio c’è stato un forte investimento sull’Eco-Bonus e il Sisma-Bonus, che dovrebbe aiutare ad aprire migliaia di cantieri in tutta Italia per edifici pubblici e privati, generando posti di lavoro. Di pari passo con questo percorso, va il nostro impegno legato al Decreto Semplificazioni, propedeutico a sbloccare i 130 miliardi già stanziati al Ministero delle Infrastrutture per piccole e grandi opere.

Il governo, ha dedicato il periodo estivo alla elaborazione dei progetti e delle riforme legate al Recovery Fund, buona parte di questi investimenti serviranno a dotare il nostro paese di nuove infrastrutture fisiche e tecnologiche accompagnandolo nella transizione ecologica, con l’obiettivo di generare nuove opportunità per i nostri cittadini.

Ritengo che questo percorso ambizioso sia concretizzabile solo se supportato dall’effetto moltiplicatore degli investimenti privati. Per questo abbiamo l’obiettivo di incentivare delle defiscalizzazioni mirate, per portare casse di previdenza private e
fondazioni bancarie a investire nei progetti strategici del paese.

Tassello assai importante, per rilanciare la credibilità del sistema Italia e delle sue istituzioni, è il ruolo della formazione. Dobbiamo dotare i lavoratori italiani di competenze che possano renderli resilienti rispetto ai cambiamenti a cui andiamo
incontro. Anche in questo caso la collaborazione pubblico-privato sarà fondamentale.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts