Marina Ricci: “Vita Mediterranea, un progetto culturale di valorizzazione del nostro Paese”

 

All’incontro dello scorso 24 settembre, promosso da Re Mind Filiera Immobiliare che ha visto coinvolti numerosissimi partecipanti dei più diversi ambiti professionali, ha partecipato anche Marina Ricci (Co-Fondatrice Vita Mediterranea Wellness & Lifestyle) il cui intervento si è incentrato sulla presentazione e descrizione dell’associazione che la vede attivamente partecipe: Vita Mediterranea Wellness & Lifestyle.

“Un progetto, un’iniziativa culturale di valorizzazione della nostra Italia, proprio dal nome Vita Mediterranea. Si tratta di un’iniziativa sostanzialmente di promozione dello stile di vita mediterraneo, un progetto ideato poco prima della pandemia, e che proprio a seguito della pandemia ha visto diventare quello che era un obbiettivo, una missione. Crediamo infatti che tante iniziative come questa, focalizzate sulla promozione del genio italiano, possano oggi tutte insieme concorrere a riaffidare al nostro Paese la leadership che merita in tutti i campi, grazie all’alto livello e alla qualificazione delle sue risorse umane, molto più umane di altre.

L’Italia durante l’emergenza ha dimostrato, pur nella concitazione del momento, di poter dare un valore aggiunto alla discussione internazionale, rapportandosi in modo sistemico ad un virus sconosciuto con tutti saperi che era in grado di esprimere, è come un vecchio adagio quello che ci vuole ripiegati sui nostri minus, ma è proprio nella consapevolezza dei nostri plus che sarà possibile creare le opportunità di ripresa e di sviluppo organico.

L’approccio integrato e multidisciplinare, il confronto e la riflessione che stimola Re Mind sono di grande utilità per tutti, soprattutto in momenti complessi come quelli che stiamo affrontando, e lo sviluppo oggi non può fare a meno della componente culturale e valoriale, che la civiltà mediterranea, prima fra tutte, è in grado di esprimere e che Re Mind sta includendo nella propria visione appunto.

Noi di Vita Mediterranea vediamo il genio italiano come un laser pervasivo che attraversa i diversi campi del sapere e le attività umane, dalla cultura al cibo, dalla salute alla crescita economica, dal turismo alla produzione industriale, e siamo pronti a canalizzare soprattutto all’estero, iniziative volte alla promozione dell’italianità in tutte le sue più valide espressioni.

L’Italia con la sua saggezza mediterranea e la sua cultura millenaria può tornare ad essere il faro per il resto del mondo, e mostrare anche agli altri Paesi dove sia possibile arrivare per riqualificare i territori, tutelare i popoli, salvare il pianeta e le sue creature, e sviluppare una ricchezza e un benessere sempre più diffusi e sostenibili. Ciò lo si potrà fare soprattutto se gli uomini continueranno a incontrarsi, a viaggiare, a condividere esperienza culturali e a generare sapere, e non da ultimo, a potenziare il turismo sostenibile, l’unico in grado di generare sviluppo dei territori, tutelare le comunità locali, i beni culturali e contrastare fenomeni dai risvolti deleteri come l’over turism.

Oggi, con il permesso del presidente di Re Mind Paolo Crisafi, abbiamo scelto di presentare Vita Mediterranea utilizzando una comunicazione emozionale, un registro diverso, proprio per essere più incisivi nel sottolineare l’importanza di operazioni culturali come questa, finalizzata alla valorizzazione della nostra civiltà, e siamo consapevoli che la leva dell’espressione artistica sia fondamentale in questo momento, anche per rinsaldare la motivazione che muove tutte le attività legate alla ricostruzione e alla crescita del Paese. Lo stesso racconto, lo story telling della nostra bellezza è diventato imprescindibile in un’ottica di promozione e valorizzazione dell’Italia e delle sue meraviglie”.

Dopo aver letto il manifesto di Vita Mediterranea, da lei redatto, Marina Ricci ha poi concluso:

“Vita Mediterranea non è solo l’affermazione di un patrimonio secolare, ma anche il tentativo di sconfinare verso nuovi lidi guardando al futuro con decisione, il nostro intento e talento è ricercare, comprendere e rivelare i segreti dell’energia della nostra storia, ci siamo dati il compito di indagare quei fattori che hanno permesso all’umanità mediterranea di arrivare fin qui così com’è. I tesori che riportiamo in luce hanno attraversato i secoli e testimoniano un patrimonio di gesti ripetuti, un quotidiano che arriva tenacemente ai nostri giorni, rinnovandosi ciclicamente. Vita mediterranea è un’affermazione di bellezza, il racconto di un’eredità secolare e insieme il suggerimento di una scelta, di uno stile di vita, anche per chi mediterraneo non è”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts