Massimo Garavaglia (Ministro del Turismo) all’Assemblea pubblica Re Mind Campioni d’Italia

All’Assemblea Pubblica Re Mind “Campioni d’Italia – Le Buone Pratiche Pubbliche e Private per il Rilancio del Paese”, promossa dal presidente di Re Mind Paolo Crisafi, è intervenuto Massimo Garavaglia (Ministro del Turismo) che ha così dichiarato:

Un saluto a Paolo Crisafi organizzatore di questo importante incontro dove partecipano esponenti del mondo pubblico e del mondo privato a testimonianza di come la collaborazione tra i due ambiti possa portare dei virtuosismi.

“Come possiamo migliorare le performance del nostro Paese in vista della ripresa post-pandemica? Come possiamo guadagnare quote di mercato, marginalità per il settore turistico e quindi posti di lavoro?

“Banalmente”, migliorando la qualità dell’offerta. Siamo i numeri al mondo come “fondamentali”, ma non ancora in termini di visite; questo sta a significare che abbiamo, in questo contesto, ampi margini di miglioramento.

In particolare, al fine di incrementare la qualità dell’offerta abbiamo innanzitutto bisogno di far conoscere meglio il nostro territorio, non solo all’estero, ma anche agli italiani stessi. In relazione a ciò, si pensi solo che la stessa Toscana è conosciuta unicamente per nome dal 18% dalla popolazione.

Di primaria importanza quindi una comunicazione chiara per favorire la conoscenza e promuovere le bellezze italiane anche attraverso i nuovi strumenti offerti dalla digitalizzazione.

Tra i provvedimenti normativi prioritari da porre in essere vi è sicuramente la riformulazione del super bonus specifico per il settore turismo nella misura dell’ 80% semplice per consentire quanto prima un’opera di ammodernamento delle nostre strutture turistiche consentendo la crescita qualitativa del complesso ricettivo e aumentando il flusso turistico già a partire dalla prossima primavera.

Ringrazio i vari interlocutori che hanno attestato stima e attenzione nei confronti del Ministero del Turismo. Serve fare squadra, collaborare insieme: tiriamoci su le maniche e ripartiamo”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts