Sandrine Bastien all’incontro “GRAND (TOUR)ISMO ITALIA” Remind

All’incontro “GRAND (TOUR)ISMO ITALIA” Remind del 27 settembre 2021 ha contribuito ai lavori il Top Manager Agedi Sandrine Bastien, che ha così dichiarato:

“Buongiorno a tutti, Sono Sandrine Bastien, Top Manager del gruppo immobiliare internazionale Agedi, ideatore del progetto turistico-culturale che si propone di valorizzare il patrimonio materiale e immateriale dell’Italia e di conseguenza di favorire il Sistema Paese.

Il Sistema Paese s’intende dell’insieme delle componenti istituzionali, politiche, imprenditoriali, culturali e sociali che concorrono allo sviluppo della nazione Italia. Quando si parla di turismo in Italia, si parla del quinto paese il più visitato al mondo dagli stranieri e dell’ottavo in termini di valore complessivo generato dal settore del turismo. Il turismo italiano rappresenta il 50% della domanda internazionale e più di 44 miliardi di spesa degli stranieri.

L’imponenza del settore del turismo si deve all’enorme patrimonio culturale e naturalistico che conta: – più di 400 musei, gallerie e collezioni d’arte; – più di 570 monumenti; – più di 290 aree e parchi archeologici Tenendo conto che più di 2300 comuni ospitano al meno una struttura a carattere museale. Inoltre, l’Italia è il secondo paese al mondo che conta più siti Patrimonio dell’Umanità riconosciuti all’Unesco. Tutto quanto senza sfruttare il proprio patrimonio e creare un circolo virtuoso del proprio Sistema Paese, quello che invece Agedi si propone di realizzare. In effetti, l’Italia potrebbe sfidare il mondo elevando a Sistema Paese i propri valori e la propria cultura semplicemente valorizzando la propria storia e identità fatta di tante piccole realtà ed eccellenze di “saperi” e “sapori” diffuse sull’intero territorio. Perché la cultura valorizza il turismo, il turismo valorizza il territorio e il territorio valorizza il Sistema Paese. La nuova concezione del turismo emerso da qualche anno, fondato sul desiderio del turista di esplorare, è in linea con questa proposta. Gli eserciti extra-alberghieri conquistano fette sempre più considerevoli del mercato del turismo. I turisti vogliono essere protagonisti delle loro vacanze. L’idea centrale non risiede più nella sola sfugga della routine quotidiana ma nel ricordo indimenticabile a forte impatto personae, sociale ed emotivo tramite un’interazione con le tradizioni e la storia del luogo. A tale proposito, Agedi ha scritto lo scenario unico in cui il turista non è più spettatore ma l’attore principale della sua esperienza di vacanza. Agedi intende coniugare l’immenso patrimonio materiale e immateriale dell’Italia rispondendo alla domanda reale, crescente e insoddisfatta di questa nuova forma di turismo. Si tratta di promuovere una catena di Hotel Boutique orientata alla cultura come elemento centrale introno al quale ruota l’intera esperienza di viaggio del turista. Nello specifico, ogni albergo sarà unico e dedicato ad un tema correlato alle ricchezze culturale locale e le caratteristiche dell’immobile in cui verrà inserito. L’offerta di servizi tenderà ad immergere il turista nella vita locale alla scoperta della cultura, la storia e l’enogastronomia locale per un’esperienza unica. Un progetto così ambizioso richiede l’intervento di operatori specifici tra cui: – Partner finanziari e operativi che abbiano nel proprio DNA cultura e capacità di innovare; – Proprietari di grandi patrimoni immobiliari da valorizzare e/o da sfruttare, collocati sull’intero territorio nazionale come il mondo della Chiesa e lo Stato; – Un operatore immobiliare come Agedi, che abbia una visione globale con un approccio innovativo e una filosofia orientata al valore, grazie alle specifiche competenze nella gestione immobiliare e la valorizzazione di patrimoni immobiliari notevolmente storici. Ad oggi, 18 destinazione sono già state selezionate, pronte da ospitare il nostro progetto. Pensateci!

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Posts