Renato Loiero al Think Tank Remind “Scenari Imprenditoriali – Cultura, Economia, Salute, Sicurezza, Sostenibilità & Turismo per le Future Generazioni”

Nell’ambito del percorso Remind “OLTRE LE CRISI: SCENARI IMPRENDITORIALI, ECONOMICI, IMMOBILIARI, INFRASTRUTTURALI, TURISTICI E CULTURALI” è intervenuto Renato Loiero, Economista e Direttore Servizio Bilancio del Senato della Repubblica che ha così dichiarato:

“Ho ascoltato con attenzione gli interessantissimi interventi precedenti, e ribadisco i complimenti a Paolo per le iniziative che ha proposto e che anche in altre occasioni stanno rendendo Remind davvero un punto di riferimento per il dibattito nazionale sui temi dell’economia ma non solo.

Vorrei poi fare i complimenti anche per il tema che è stato scelto, di assoluta attualità, quello della sostenibilità, attorno a cui ruotano tantissime altre tematiche, a cominciare da quello della finanza pubblica, che si collega a quello ambientale, per esempio, ogni qual volta che vengono stilati programmi futuri di investimento per le prossime generazioni.

Il compito di noi tecnici è allora quello di dare i numeri, specialmente  sulla tematica dell’energia e della sostenibilità, e voglio quindi ricordare a questo riguardo quello che sarà il costo del Climate Change in futuro.

Pensate solo che secondo alcune analisi si stima una perdita di 4000 miliardi di dollari nel PIL globale in caso di aumento della temperatura inferiore ai 2 °, uno degli scenari purtroppo meno possibili, in caso invece di aumento di 2,4 °, scenario sicuramente più probabile, il costo sale a 13.000 miliardi di dollari e addirittura a 18.000 miliardi di dollari in caso di aumento della temperatura di 3.2 ° .

La transizione ecologica e la lotta ai cambiamenti climatici si rivela essere quindi la missione più rilevante nel piano nazionale di ripresa e resilienza.

Anche purtroppo sul tema dell’aumento del costo del Gas le prospettive sono particolarmente gravi per questo autunno.  

Stiamo vivendo infatti un’iperinflazione del Gas, con il rischio di un vero e proprio razionamento durante il prossimo autunno-inverno.

La Germania stima da questo punto di vista addirittura una riduzione necessaria del 20%.

Vorrei inoltre ricordare come i prezzi del Gas fossero già saliti alle stelle molto più di un anno fa e molto prima dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, per dire come anche la scelta del mix energetico tra le diverse fonti energetiche debba condurre alla stabilità, alla trasportabilità e alla resilienza e debba quindi portare ad avere una politica energetica di medio-lungo termine che guardi ai bisogni e alle necessità dei prossimi decenni.

Si può dire come oggi siamo dentro un ciclo ventennale che è segnato dal boom dell’economia cinese, ancora molto recalcitrante purtroppo, nonostante gli ultimissimi sviluppi, rispetto alla prospettiva della riduzione dell’impronta di Co2 ed energetica sul Pianeta. Fatto assai rilevante, considerando anche che noi come Europa emettiamo solo il 4% della Co2 globale ogni anno.

Da qui quindi forse la necessità di un Governo, di un Parlamento mondiale per l’Ambiente, poichè solo a un livello mondiale possiamo pensare di ridurre drasticamente l’impronta dell’uomo sul clima, cercando risolvere la contrapposizione tra i Paesi sviluppati e quelli in fase di sviluppo.  

Rispetto invece al tema del turismo e delle costruzioni, invece, le ultime previsioni della Commissione Europea prevedono per l’Italia una fase di crescita abbastanza positiva. Abbiamo però ancora tante difficoltà a livello di offerta, basti pensare al turismo di Roma che si rivela essere ogni anno sempre più un turismo “mordi e fuggi”, elemento sintomatico di un contesto urbano e nazionale che nel complesso non è ottimale.

Abbiamo quindi la necessità di compiere una diversificazione dell’offerta turistica e nel complesso di dare vita a un turismo sostenibile, combinando insieme economia e sostenibilità, efficientando per esempio trasporti e consumi. Grazie”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts
Leggi di più

Andrea Catarci al Think Tank Remind “Scenari Imprenditoriali – Cultura, Economia, Salute, Sicurezza, Sostenibilità & Turismo per le Future Generazioni”

Nell’ambito del percorso Remind “OLTRE LE CRISI: SCENARI IMPRENDITORIALI, ECONOMICI, IMMOBILIARI, INFRASTRUTTURALI, TURISTICI E CULTURALI” è intervenuto Andrea…